5 consigli per pianificare il tuo budget per le traduzioni

Gestione progetti di traduzione

young-man-thinking-research-planning

 

Stai pianificando il tuo budget per le traduzioni? Potresti aver già superato il periodo dedicato alla sua definizione, ma forse devi ritoccarlo o decidere come suddividere la spesa per attività. Magari non devi presentare il budget fino a primavera, ma dovresti già cominciare a pensarci. O, ancora, sei stato appena incaricato di gestire il budget delle traduzioni e non sai da che parte cominciare. Se ti trovi in una di queste situazioni, è venuto il momento di cominciare a pensare in modo strategico.


Come si pianifica un budget per le traduzioni?

Naturalmente, ogni azienda fa storia a sé e non esiste un approccio universale valido per tutte le situazioni. Però, quando pianifichi il tuo budget per le traduzioni, ti consigliamo di tener presenti i seguenti suggerimenti:


1. Valuta i risultati ottenuti dai tuoi contenuti multilingue l'anno scorso

Se non sei sicuro di quali risultati abbiano ottenuto i tuoi contenuti multilingue, ecco qui alcune domande che possono aiutare a fare chiarezza:

  • Hai ricevuto feedback positivi/negativi sulle tue traduzioni?
  • Hai fornito la tua documentazione in tempo utile insieme ai tuoi prodotti?
  • Hai ottenuto più visite sulle versioni localizzate del tuo sito web?
  • Sai quante criticità evidenziate da sales manager, aziende e clienti possono essere legate direttamente a problemi inerenti ai contenuti multilingue?
  • Le tue vendite a livello internazionale sono aumentate? (È stato misurato il ROI dei contenuti tradotti rispetto alle vendite?)

Se non sei in grado di rispondere con precisione a queste domande, potresti avere la necessità di indagare ulteriormente in proposito per chiarire questi aspetti. È consigliabile lanciare dei sondaggi online oppure chiedere ai diversi stakeholder della tua azienda di aiutarti a comprendere se i tuoi sforzi li abbiano aiutati (o meno!).


2. Verifica quanto hai speso lo scorso anno
Se non puoi accedere a questa informazione perché la tua azienda non dispone di un sistema di gestione centralizzata delle traduzioni, chiedi al tuo fornitore o ai tuoi fornitori di traduzioni di inviarti un resoconto. Non sentirti in imbarazzo a chiedere: sul mercato sono presenti molte grosse aziende che non sanno affatto quanto spendono per le traduzioni! Per facilitarti il lavoro, chiedi ai tuoi fornitori di trasmettere un set di informazioni standard, così che tu possa confrontare e analizzare i dati facilmente.
Per esempio:
  • Numero dei progetti di traduzione
  • Costo dei progetti di traduzione
  • Combinazioni linguistiche
  • Tempi di consegna
  • Numero di parole
  • Vantaggi derivati dalle memorie di traduzione e relativi risparmi

3. Scopri se la tua azienda sta per lanciare prodotti o servizi che richiederanno traduzioni

Di nuovo, se non lo sai, chiedi a tutti gli stakeholder all'interno dell'azienda di fornirti le proiezioni di tutti i progetti o lanci previsti per il prossimo anno. Un sondaggio potrebbe essere il modo ideale per scoprirlo.


4. Valuta dove puoi risparmiare

Forse non hai realmente necessità di tradurre tutto in tutte le lingue. Inoltre, perché non avvii un confronto aperto con il tuo fornitore per vedere se può proporti un modo per risparmiare? Non devi necessariamente chiedere una tariffa a parola più bassa, ma magari ci sono altri modi più creativi grazie ai quali puoi ottimizzare i tuoi costi di traduzione, come sconti sui volumi, procedure snellite o strumenti innovativi. Potresti rimanere piacevolmente sorpreso dalle loro proposte! Sapere che un fornitore può offrirti uno sconto del 5% semplicemente utilizzando uno strumento diverso, può rivelarsi davvero utile. Questo ti consentirà anche di fare bella figura con la tua azienda!


5. Cerca di pensare "oltre la traduzione"

Se l'anno scorso hai ricevuto riscontri poco positivi sulla terminologia utilizzata nelle tue traduzioni, perché non prendere in considerazione l'idea di creare un glossario? Può richiederti un investimento leggermente superiore nelle fasi iniziali, ma, una volta che avrai assegnato il budget dedicato, non ti guarderai più indietro. Se sarà fatto correttamente, ti chiederai come tu abbia potuto farne a meno fino ad oggi!

Queste sono soltanto alcune idee per aiutarti ad approcciare la pianificazione del tuo budget per le traduzioni. Naturalmente, ognuno dei punti trattati merita di essere preso in considerazione, ma è essenziale far sì che la pianificazione del budget sia semplice e mirata. Ecco un rapido riepilogo dei concetti più importanti:

  • Misura e analizza le spese dell'anno scorso
  • Comprendi le tue esigenze in fatto di traduzioni per l’anno successivo
  • Punta al raggiungimento degli obiettivi aziendali con un legame diretto con la creazione di contenuti multilingue
Se non lo hai ancora fatto, ti invitiamo a condividere con il top management il tuo approccio al budget per le traduzioni: in fin dei conti, il tuo budget per le traduzioni costituisce un aspetto essenziale della content strategy internazionale della tua azienda e, pertanto, inciderà sui suoi profitti. Dedicagli l'attenzione che merita!