5 consigli sulle traduzioni per le CRO-Contract Research Organization

Traduzioni mediche

traduzioni per CRO_600x400

Gli studi internazionali condotti dalle CRO (Contract Research Organization) sono essenziali per l'industria farmaceutica, ma l'elevato livello di regolamentazione del settore rende la conduzione di una sperimentazione clinica un'impresa davvero complessa.

A questo si aggiunge la difficoltà di riprodurre i medesimi studi in Paesi e lingue diversi mantenendo un elevato livello di accuratezza e omogeneità.

La traduzione per le CRO richiede un team dedicato di linguisti dotati di conoscenze specialistiche e con esperienza professionale nell'ambito dell'industria farmaceutica. La scelta dell'agenzia di traduzione giusta costituisce la chiave per il successo della tua sperimentazione clinica internazionale; una traduzione medica di alta qualità può letteralmente salvare vite umane.

Ecco cinque consigli per le traduzioni nel settore Life Sciences:

1. Prepara un brief dettagliato

Spesso non si presta sufficiente attenzione alle istruzioni per i progetti di traduzione per le CRO, generalmente per mancanza di tempo o perché la loro importanza viene sottovalutata. Istruzioni dettagliate, tuttavia, fanno sì che un progetto di traduzione si sviluppi più agevolmente. Comprendere il contesto aiuta i linguisti a prendere decisioni migliori nel loro lavoro, sia per quanto concerne le scelte terminologiche, sia per quanto riguarda la formattazione di un documento.

È particolarmente importante che un traduttore sappia per quale pubblico sta traducendo: il documento si rivolge al paziente o verrà utilizzato del personale medico? Ciò inciderà sul fatto che venga utilizzato un termine medico, come ad esempio "mialgia", o un termine più adatto a  profani, come "dolore muscolare".

A un traduttore può essere utile capire esattamente anche per quali finalità verrà utilizzato il documento, per cui è bene fornire questa informazione.

2. Utilizza un glossario di termini specifici

I glossari sono molto utili ai traduttori medici per garantire un elevato livello di accuratezza. Ciò è evidentemente molto importante negli studi clinici, dove un termine tecnico può apparire molto simile a un altro, ma, in realtà, differire radicalmente relativamente al significato o al suo utilizzo. L'uso di un glossario garantisce anche l'omogeneità di tutto il testo, in particolare quando più traduttori stanno lavorando allo stesso progetto di traduzione.

I glossari possono includere:

Termini tecnici/medici Hypertension (francese) Hypertension (inglese – temine medico)
High blood pressure (inglese – termine comune)
Acronimi e abbreviazioni EKG (Elektrokardiogramm) (tedesco) ECG o EKG (electrocardiogram) (inglese)
Nomi propri La OMS (Organización Mundial de la Salud) (spagnolo) WHO (World Health Organization) (inglese)
Guida stilistica Fase IV vs Fase 4  

 

3. Verifica le traduzioni usando la traduzione inversa


Nell'ambito del processo di traduzione di documenti per studi clinici si utilizza una tecnica chiamata traduzione inversa (o back-translation). In una prima fase, il testo viene tradotto nella lingua di destinazione. Successivamente, questa traduzione viene ritradotta nella lingua d’origine da un linguista indipendente che non ha preso visione del documento originale.

Illustrations - CRO article_trad IT 2

La traduzione inversa viene confrontata con il testo originale e può essere utilizzata per mostrare le sfumature di significato (ad esempio, per un cliente che non ha familiarità con la lingua di destinazione) o per identificare eventuali discrepanze nel significato o nel tono.

Questo processo è particolarmente importante nella traduzione medica, dove il minimo errore di traduzione potrebbe comportare gravi conseguenze. Data la necessità di un'assoluta accuratezza, la traduzione inversa viene spesso utilizzata come componente di una procedura più lunga, chiamata validazione linguistica.

4. Conferma i contenuti con la validazione linguistica


La validazione linguistica viene utilizzata per garantire che tutti i partecipanti colgano esattamente lo stesso significato e tono in un documento che è stato tradotto in più lingue per lo stesso studio. Si tratta, quindi, di una parte importante del controllo della validità di uno strumento come un questionario da utilizzare nei PRO (Patient Reported Outcome, esiti riferiti dai pazienti).


Questo processo consta di diverse fasi:

processo validazione linguistica

Senza la validazione linguistica, c’è un rischio di bias nei risultati di uno studio, a causa della maggiore probabilità che i pazienti di diversi Paesi interpretino le domande in modi diversi. Così come si presta la massima attenzione a uno strumento fisico utilizzato in una prova, questa procedura meticolosa è molto importante per assicurarsi che gli strumenti testuali siano altamente precisi e accurati.

L'ultima parte della convalida linguistica è comune a tutte le traduzioni.


5. Revisiona attentamente tutto il lavoro


Un importante passaggio finale di qualsiasi progetto di traduzione è costituito da un'attenta revisione per verificare la presenza di errori, ortografici e grammaticali, ed eventuali incongruenze o problemi di formattazione.

I linguisti esperti lavorano sulle traduzioni nella loro lingua madre per garantire che il testo sia chiaro e che lo stile e il tono si adattino al contesto. Confrontano la traduzione con il testo originale per verificare che tutti i dettagli siano stati tradotti correttamente.

L'attività di revisione richiede un'elevata attenzione ai dettagli e una buona conoscenza della materia, nonché le necessarie competenze linguistiche.


Sei alla ricerca di un partner specializzato in soluzioni linguistiche per i tuoi studi clinici internazionali? Scarica il nostro e-book gratuito sulle "Best practices per le traduzioni in ambito farmaceutico".

IT-CTA-e-book-Life-science-2